Julius Baer in luce a Zurigo dopo i dati della raccolta dei primi 10 mesi

Investments |3 settimane fa

JULIUS BAER FESTEGGIA DATI PRIMI 10 MESI

Julius Baer Group in crescita dell’1,7% alla borsa di Zurigo, dove il titolo dell’asset manager svizzero sale a 60 franchi svizzeri per azione dopo che il gruppo ha annunciato come i primi dieci mesi dell’anno si siano chiusi con una crescita record delle masse sotto gestione a 393 miliardi di frachi svizzeri, con un incremento da inizio anno di 57 miliardi (pari al 17%).

RACCOLTA NETTA FA SALIRE AUM

“La crescita delle masse gestite (Aum) è stata guidata – spiega una nota societaria – da una significativa raccolta netta, da performance continuamente positive dei mercati e dal rafforzamento dell’euro nei confronti del franco svizzero”. La crescita della raccolta da parte dei relationship manager che sono entrati nel gruppo negli ultimi due anni, in particolare, è stata superiore al 4%-6% annualizzato posto come obiettivo dalla società, con risultati particolarmente forti in Asia.

MENO TRADING MA MIGLIORA RAPPORTO COSTI/RICAVI

Il margine lordo nei primi 10 mesi del 2017 è calato sotto i 90 punti base principalmente a causa della minore attività di trading valutario da parte della clientela a partire da fine giugno. Per il solo primo semestre il margine lordo era risultato di poco inferiore ai 92 punti base. In linea con le previsioni per l’intero esercizio, il rapporto costi/ricavi è lievemente calato avvicinandosi ulteriormente all’obiettivo di medio termine del 64%-68%. Nei primi dieci mesi dell’anno è infatti risultato pari a meno del 69%, contro il 69,1% segnato nel primo semestre.

ANCHE INDICI PATRIMONIALI SI RAFFORZANO

In miglioramento anche gli indici di posizione di capitale Bis total capital (21,8% a fine ottobre contro un minimo fissato al 15% per il gruppo) e Bis Cet1 capital (16,4% contro un minimo dell’11%). Il rafforzamento, segnala la nota di Julius Baer, è dovuto in parte al successo nel collocamento di un bond “perpetual” additional Tier 1 da 300 milioni di dollari lo scorso settembre. Il bond paga una cedola del 4,75% “che rappresenta il più basso rendimento mai ottenuto da un bond additional Tier 1 in dollari emesso da una banca europea”.

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.