Un ricco industriale si è suicidato buttandosi dal decimo piano. La polizia sta indagando.

La segretaria del suicida è a colloquio con l’ispettore. “No. Non sono stata la sua amante. E` vero che mi ha aumentato lo stipendio tre volte quest’anno, e che mi ha regalato a Natale una pelliccia di visone. Due giorni fa mi ha fatto mandare a casa un collier di brillanti e ieri mi ha regalato quest’anello di rubini, non posso negarlo, ma non ero la sua amante. Stamattina mi ha detto che si era innamorato di me. Mi ha anche chiesto quanto volevo per andare a letto con lui. Dapprima mi sono seccata, poi ho pensato che era stato tanto generoso con me che, anche se non mi piaceva potevo farlo. Allora gli ho detto: ‘Senta, commendatore. I colleghi dell’ufficio di solito mi danno venti euro ma lei è stato così buono con me che, se vuole, mi accontento di dieci’. E` stato a questo punto che si è buttato di sotto!”

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf