ANCHE I DATI MACRO AIUTANO PIAZZA AFFARI – Ritorno all’attività dopo il ponte del primo maggio per la borsa di Milano e subito gli indici tornano a salire, con il Ftse Mib a +0,64%, il Ftse Italia All-Share che recupera lo 0,58% e il Ftse Italia Star indicato a +0,51%, mentre il Ftse Aim Italia sale dello 0,67%. A sospingere i titoli sono anche i buoni dati macro, con l’indice Pmi manifatturiero salito  a fine aprile a 56,2 punti, il massimo dal marzo 2011 e migliore delle attese di consenso, pari a 56 punti.

STM RINGRAZIA APPLE, UNICREDIT PIACE A BERNSTEIN – Tra le blue chip del listino italiano si mettono in luce le banche e i titoli high-tech come Stmicroelectronics (su cui Barclays ha confermato il giudizio di “overweight” alzando il target price a 17,25 euro), sospinti dalla corsa di ieri di Apple che ha portato il Nasdaq a nuovi massimi storici ieri sera. Il calo del dollaro e del petrolio per ora non appesantisce troppo i petroliferi, mentre i giudizi dei broker muovono i singoli titoli in avvio di giornata. Unicredit in particolare beneficia della decisione di Bernstein  di inserirla nel suo portafoglio raccomandato al posto di Intesa Sanpaolo (che dopo la notizia resta attorno ai livelli di venerdì scorso).

LUXOTTICA E AUTOGRILL SOFFRONO I GIUDIZI DEI BROKER – Sempre riguardo la banca guidata da Jean-Pierre Mustier c’è da notare che Capital Research dopo varie operazioni di trading è tornato ad essere il primo azionista con una quota del 5,072% del capitale, superando Aabar, il fondo sovrano di Abu Dhabi, che detiene una quota del 5,042%. Tra gli altri titoli bene anche Leonardo e Azimut, che sfiorano il 2% di guadagno, mentre Luxottica perde colpi dopo che Goldman Sachs ha limato il target price da 57 a 55,5 euro, confermando il giudizio neutrale. Debole anche Autogrill su cui Credit Suisse ha ridotto da “neutral” a “underperform” il giudizio.

JUVENTUS E LVENTURE A TUTTO GAS – Tra i titoli minori continua la corsa della Juventus Fc (+4,5%), ormai a un passo dalla conquista dello scudetto ed in attesa di affrontare le semifinali di Champions, mentre LVenture Group segna +5,9% dopo essere stata inserita al quarto posto in Europa tra i principali fondi di venture capital nella classifica stilata da Dealroom, una tra le più importanti società di ricerca dell’industria dell’innovazione. Guadagni tra i 2 e i 3 punti anche per Sogefi, ItaliaOnline, Txt e-Solutions, Electro Power System e Fincantieri.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf

News Popolari