Il salvataggio di Veneto Banca, Banca Popolare di Vicenza e Monte dei Paschi rischia di tradursi in un vero e proprio salasso per le finanze pubbliche. Lo scrive il sito www.investireoggi.it, secondo cui le ultime notizie sulla crisi dei tre istituti, infatti, riguardano proprio il costo del salvataggio e dell’intervento dello Stato.

A lanciare l’allarme è stato l’Ufficio parlamentare di bilancio nella sua relazione sul Documento di Economia e Finanza, presentata in Parlamento dal presidente Giuseppe Pisauro. Questo importante organo ritiene che i previsti  interventi di ricapitalizzazione precauzionale su Monte dei paschi, Popolare di Vicenza e Veneto Banca siano destinati ad appesantire i conti pubblici con circa 10 miliardi di deficit aggiuntivi.

Nel suo intervento Pisauro ha affermato che “potrebbero non essere soddisfatti i requisiti posti dal Sec 2010, per la classificazione di tali operazioni come transazioni finanziere, con effetti sul debito pubblico lordo ma non sull’indebitamento netto”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf