Secondo quanto emergerebbe dalle minute dell’ultima riunione del Fomc del 14-15 marzo, la Fed potrebbe iniziare a cedere gradualmente i bond acquistati durante il periodo del quantitative easing, approfittando del momento positivo della stabilità dei prezzi.

Ridurre il bilancio è una questione delicata in quanto potrebbe spingere al rialzo i tassi di lungo termine, pesando quindi sull’espansione economica degli Stati Uniti. Nei verbali della Fed si legge che “la maggior parte” dei banchieri ritiene che il percorso “di aumenti graduali” dei tassi di interesse proseguirà e giudica che “un cambiamento nella politica di reinvestimento della Fed potrebbe essere appropriata più avanti nel corso dell’anno”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf