Potrebbe arrivare già questa mattina l’ok definitivo al Decreto banche contenente anche le norme sui rimborsi (con scambio fra azioni e obbligazioni senior) agli obbligazionisti subordinati delle banche in crisi.

Il provvedimento attualmente prevede innanzitutto che l’indennizzo sia riservato a investitori non appartenenti alla categoria dei “clienti professionali” o delle “controparti qualificate”.

Inoltre, a essere indennizzabili saranno solo i possessori di strumenti d’investimento acquistati prima del 1° gennaio 2016, il giorno in cui è entrato in vigore il bail-in, perché – è la ratio della norma – chi li ha comprati successivamente a tale data avrebbe dovuto sapere che vi era stato un incremento del rischio.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf