Crescita Usa frena a +1,9% nel quarto trimestre 2016

Investments |10 mesi fa

PIL USA +1,9% NEL QUARTO TRIMESTRE – Il Prodotto interno lordo negli Usa è salito dell’1,9% annualizzato nel quarto trimestre, meno della metà di quanto Donald Trump ha fissato come obiettivo durante la sua campagna elettorale. Per l’interno 2016 il Pil risulta in rialzo dell’1,6%, il tasso più modesto degli ultimi 5 anni e di un punto più basso rispetto alla crescita segnata nel 2015.

CRESCITA ANEMICA FA CORRERE DEFICIT – Il dato rinfocolerà le polemiche sulla direzione che dovrebbe prendere la politica fiscale Usa, visto che una crescita anemica contribuisce a ridurre le entrate fiscali che gli annunciati tagli alle tasse per imprese e persone fisiche promettono di frenare ulteriormente. Il tutto mentre il graduale rialzo dei tassi di mercato (e il previsto ulteriore rialzo dei tassi ufficiali da parte della Federal Reserve) minaccia di aggravare ulteriormente il già robusto deficit di bilancio (587 miliardi nel 2016).

RIACCELERAZIONE IN VISTA, DOLLARO PERMETTENDO – A breve termine peraltro tagli alle tasse e maggiori investimenti in infrastrutture dovrebbero consentire una riaccelerazione che molti analisti stanno già incorporando nelle loro previsioni. Pnc Financial Services prevede ad esempio che la crescita rimbalzi al +2,4% quest’anno e al +2,8% l’anno prossimo (contro precedenti attese pari a +2,5% per entrambi gli anni). Alla fine un ruolo determinante nel far avverare o meno le promesse di Trump potrebbe averlo il dollaro, che in questo periodo si apprezza per le attese di maggiore crescita e tassi più elevati ma che dovrà stabilizzarsi per evitare di frenare troppo la riaccelerazione economica americana.

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.