Ci sono anche calcio, shipping e immobiliare tra i settori che più hanno generato sofferenze e incagli per Mps. Lo spiega il Sole 24 Ore in edicola oggi in una nuova puntata dell’inchiesta sulle maggiori esposizioni dell’istituto senese.

Tra i nomi citati oggi dal quotidiano ci sono il Siena Calcio, la Deiulemar, compagnia di navigazione di Torre del Greco e, anche se in questo caso si parla di ristrutturazione, della Rizzo Bottiglieri De Carlini Armatori.

Ieri il quotidiano milanese aveva elencato i maggiori debitori incagliati del Monte dei Paschi: la Sorgenia di Carlo De Benedetti, la Cisfi di Gianni Punzo (società che ha creato l’interporto di Nola), Risanamento delll’immobiliarista Luigi Zunino e una lunga sfilza di partecipate pubbliche della Regione Toscana come Fidi Toscana, Bonifiche di Arezzo, Aeroporto di Siena e Terme di Chianciano.

In alcuni casi l’esposizione delle società ammonta a diversi milioni di euro. Sorgenia, che è esposta verso il sistema bancario di 1,8 miliardi di euro, aveva per esempio quasi un terzo dei suoi affidamenti solo con Mps.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf