Il presidente del consiglio di amministrazione di UniCredit, Giuseppe Vita, ha comunicato al cda la propria volontà di ridurre del 40% –con decorrenza 1° gennaio 2017- la sua remunerazione complessiva annua.

In una nota dell’istituto diffusa nella serata di ieri si legge che “si tratta di una decisione assunta in coerenza e totale condivisione di motivazioni con la scelta annunciata – il 13 dicembre scorso nel corso del Capital Markets Day- dall’amministratore delegato del gruppo, Jean Pierre Mustier di ridurre il proprio compenso fisso nella misura del 40%”.
Sulla base delle stesse considerazioni, anche i vice presidenti Vincenzo Calandra Bonaura, Luca Cordero di Montezemolo e Fabrizio Palenzona hanno richiesto al cda che venga ridotta del 40% la loro speciale remunerazione sempre con decorrenza dal 1° gennaio 2017.
Gli annunci arrivano proprio in concomitanza con l’avvio del confronto tra Unicredit e i sindacati per le ricadute occupazionali del nuovo piano strategico che potrebbero coinvolgere fino a 3.900 dipendenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf