NEL 2017 OCCHIO A BOND EMERGENTI E LIQUIDITA’ – Che anno ci aspetta? Secondo Source, uno dei principali provider di Exchange Traded Fund (ETF) in Europa, il mercato azionario e i titoli del settore immobiliare dovrebbero registrare rendimenti positivi. Tuttavia, entrambi i mercati rischiano di essere penalizzati da un elevata volatilità e dall’alta correlazione con altre classi di attivi. Le preferenze degli investitori per il 2017 dovrebbero pertanto rivolgersi al debito sovrano e alla liquidità.

RENDIMENTI POSITIVI MA ELEVATA VOLATILITA’ – Paul Jackson, Responsabile della ricerca di Source, ha così commentato: “È difficile, al momento, fare delle previsioni soprattutto dopo i risultati inattesi delle recenti elezioni statunitensi e della Brexit lo scorso giugno. Tuttavia, prevedendo per il prossimo anno una modesta crescita economica e un basso livello d’inflazione, ci aspettiamo dei rendimenti positivi nel mercato azionario e immobiliare. Ma, gli effetti positivi provenienti dai due mercati non riescono a controbilanciare i fattori negativi rappresentati dall’elevata volatilità e dall’alta correlazione con diverse classi di attivi, che portano a privilegiare perciò la liquidità e il debito sovrano.

PER L’AZIONARIO PUNTARE SU GIAPPONE ED EUROPA – Gli attivi preferiti da Source per il 2017 sono dunque i titoli di stato di emittenti dei mercati emergenti, l’azionario in Giappone e in Europa, l’immobiliare globale. Per la liquidità si suggerisce di puntare sul dollaro. Quanto ai settori azionari preferiti, negli Usa sono le banche e le telecomunicazioni, in Europa le banche, il settore edile e le telecomunicazioni. Settori azionari di scarso interesse sono invece giudicati negli Usa il petrolio e gas, la tecnologia e i servizi, in Europa le auto, i beni di consumo personale e l’immobiliare.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf