A ITForum e’ di scena il Fintech

Lifestyle & Family |12 mesi fa

“Le interazioni tra finanza e tecnologia sono sempre più strette – spiega Marco Barlassina, direttore di iFinance, mensile del gruppo BFC -, la rivoluzione del Fintech è iniziata e nulla sarà più come prima”.

La data da segnarsi è quella del 1° dicembre (ore 15.00) al Palazzo delle Stelline in corso Magenta 61 a Milano, per il convegno dal titolo “Fintechage: digital revolution nei servizi finanziari”. Oltre alle novità nell’ambito dei servizi finanziari si parlerà degli sviluppi più recenti delle piattaforme di robo-advisoring e si terrà la presentazione di Gooruf, il nuovo motore di ricerca che mette insieme gli utenti a tutte le società che operano nel risparmio gestito.

Sul palco, a rispondere alle domande di Gianluca Baldini saranno: Massimo Arrighi, partner di A.T Kearney, una delle maggiori società di consulenza a livello mondiale, Simone Ranuccia Brandimarte, presidente del gruppo Digitouch, player indipendente attivo nel digital marketing e quotato all’Aim di Borsa italiana, Angelo Deiana, presidente Anpib (Associazione nazionale private & investment bankers) e Denis Masetti, presidente di Blue Financial Communication.

Dott. Barlassina, cosa si intende per rivoluzione Fintech?

Come dicevo, le interazioni tra finanza e tecnologia sono sempre più strette. Se da un lato il 2016 è stato l’anno di consacrazione per il Fintech, dall’altro molte istituzioni finanziarie ancora non hanno le idee chiare su come applicare la tecnologia ai servizi finanziari a vantaggio proprio e dei loro clienti.

Quindi?

E’ il motivo che ha spinto Blue Financial Communication a dare il via al progetto iFinance, una rivista espressamente dedicata proprio a questo fenomeno, con la quale intendiamo rivolgerci a un pubblico di professionisti della finanza e di investitori evoluti per spiegare attraverso la voce dei protagonisti la rivoluzione tecnologica che sta ridisegnando l’universo dei servizi finanziari. Abbiamo individuato in questa nicchia il futuro della comunicazione verso la business community. E’ una rivoluzione, o disruption, che coinvolgerà tutti con la stessa velocità con la quale internet è entrata nelle nostre vite.

E la scelta di una redazione anche a Londra?

Per comprendere ancora meglio i contorni della disruption e avere una visione globale del fenomeno, il passo successivo ad iFinance è stato il lancio di FintechAge, una rivista interamente in lingua inglese edita dalla società di nuova costituzione iFinance Media Ltd con sede a Londra, la città che in Europa ha la leadership nel Fintech. Quella londinese non è una sede puramente simbolica, perché parte della redazione opera dall’area di Old Street, a pochi passi dalla City, proprio laddove si concentra un fiorire di iniziative e di startup. Abbiamo anche acceso un’antenna in Asia, dove costituiremo il primo nostro avamposto fuori dai confini continentali.

Un progetto globale?

Sì, ma sapendo che le risorse si devono incontrare: occorre cioè unire il digitale al fisico. Per questo abbiamo realizzato un calendario di incontri, all’interno dei vari appuntamenti di ITForum. Partiamo con il convegno del 1° dicembre, poi proseguiremo con l’edizione riminese del 18-19 maggio 2017 e in quella completamente nuova che prenderà corpo a Milano, sempre nel 2017.

A Rimini verranno consegnati per la prima volta i FintechAge Awards, promossi da Blue Financial Communication. Può spiegare di cosa si tratta?

Saranno un riconoscimento a quelli che abbiamo chiamato i “fuoriclasse del fintech”. Un premio, più esattamente, a quegli attori del settore dei servizi finanziari che maggiormente si saranno distinti nel corso dell’anno per l’innovazione posta al servizio degli utenti. Dunque, dei riconoscimenti rivolti non solo alle startup Fintech ma a tutti i gruppi provenienti dai servizi finanziari tradizionali che stanno compiendo un percorso di evoluzione delle modalità di proposta della loro offerta.

Quanti “fuoriclasse” saliranno sul palco?

Nel complesso verranno attribuiti 12 riconoscimenti. Otto verranno assegnati alle migliori espressioni delle seguenti categorie: banking, insurance, asset management, trading, comparatori, crowdfunding, advisory, real estate. Altri quattro premi verranno invece conferiti alla migliore startup fintech, alla migliore applicazione web, al miglior venture capitalist e al miglior influencer.

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.