Brescia, servono 8 milioni per ricapitalizzare

Secondo quanto scrive il Giornale di Brescia, entro il 7 luglio servono 8 milioni di euro per ricapitalizzare il Brescia Calcio. La questione sarà discussa in occasione dell’assemblea dei soci.

MANO AI PORTAFOGLI – Pesano i debiti verso l’erario, Iva non pagata risalente alle annate 2011, 2012, 2013 e 2014 quando Brescia Service, all’epoca controllante del Brescia calcio, non saldò il debito con lo Stato. In fase di chiusura della trattativa per il passaggio di mano gli acquirenti erano convinti che la partita Brescia Service mai sarebbe arrivata sul tavolo del Brescia calcio, ma hanno scoperto ben presto – già l’estate scorsa – che non poteva essere così. A rispondere in solido è infatti la nuova proprietà – nata dopo l’addio alla famiglia Corioni – che ha ereditato i debiti. Anche quelli tributari accumulati da Bresciaservice. Conti alla mano, la cifra sarebbe attorno ai 10 milioni di euro, contando anche la cartella relativa al 2014 arrivata da poche settimane in via Bazoli. Due già saldati, ne restano 8. In cassa questi soldi non ci sono. Quindi occorre che i soci mettano mano al portafoglio.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf