Nella Legge di Stabilità 2016 dovrebbero essere presenti dei provvedimenti per favorire l’invecchiamento attivo attraverso il part time agevolato.

COME FUNZIONA – Il part time agevolato volontario, che hanno messo a punto i tecnici del ministro Giuliano Poletti, consentirà ai lavoratori sopra i 63 anni di scegliere un part time agevolato continuando a percepire, negli ultimi 3 anni di lavoro, comunque una contribuzione piena. Lavoro part time, contributi pieni e anche se ancora non è stato reso noto l’onere finanziario, anche se si è parlato di un centinaio di milioni iniziali, la misura sembrerebbe certa. L’intesa dovrebbe avvenire tra dipendente e datore di lavoro: al compimento del 63esimo anno il dipendente potrebbe optare per un part time volontario, almeno del 50%, di contro il datore di lavoro dovrebbe garantire il versamento pieno dei contributi in busta paga. La contribuzione figurativa viene fiscalizzata al 100% mentre i contributi che l’azienda avrebbe dovuto versare all’Inps sarebbero versati in busta paga interamente.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf

News Popolari