5 banche con un potenziale fino al 40%

Investments |3 anni fa

Per il 2015 gli analisti di Barclays ritengono che l’investimento in alcuni titoli bancari europei sia un’opportunità da cogliere al volo. Ecco i titoli che hanno un potenziale di rialzo che può arrivare al 40% e rendimenti 2015 delle cedole stimati fra il 3 e il 6%.

1. Ing
Il colosso olandese guidato da Ralph Hamers merita un prezzo obiettivo di 14 euro, del 35% circa superiore alle quotazioni attuali, a cui si aggiunge un rendimento della cedola 2015 del 5,9%. Il titolo tratta una volta il valore di libro tangibile (tbv) 2014 e 8 volte l’utile previsto nel 2016:. Un incremento di 9 punti base del margine di interesse netto potrebbe spingere la redditività (rote) oltre il 15%.

2. Lloyds
Rating overweight (sovrappesare) anche per il gruppo inglese, che sta spostando il focus dalla ripresa degli utili ai dividendi, soprattutto se il governo Uk dovesse vendere la sua quota. La posizione finanziaria della banca è solida e la capacità di generare utili dovrebbe far crescere le attività tangibili (tangible book) del 25% circa fra il 2014 e il 2017, portando il ratio Basilea III core tier 1 al 16% entro il 2017. Il dividend payout ratio è stimato in aumento dal 20% del 2014 al 60% nel 2016-17, che si traduce in un rendimento della cedola del 6-7% nello stesso biennio, basandosi sul prezzo attuale. Il target price di 90 pence implica un upside del 22%.

3. Banco Popular
Prezzo obiettivo di 5,60 euro, del 40% superiore alle quotazioni recenti, per l’istituto iberico, che tratta 0,8 volte il valore di libro tangibile 2014 e 9,8 volte l’utile atteso nel 2016, mentre il dividend yield 2015 è intorno al 3%. Il potenziale di crescita è legato principalmente alla prospettiva di una redditività (rote) di medio periodo superiore al 10%, che nell’ipotesi migliore arriva al 15%.

4. Seb
È la banca favorita dagli analisti fra quelle del Nord Europa grazie anche all’elevata qualità del credito. Il titolo ha un margine di rialzo del 18,7% rispetto a un target price di 111 corone svedesi. Il capitale si sta rafforzando ulteriormente e il dividendo potrebbe salire se il payout ratio dovesse essere portato al 75%, sui livelli di altri istituti del paese. Il titolo viene scambiato 1,9 volte il valore di libro tangibile 2014 e 11,8 volte l’utile 2016. Il dividend yield 2015 è invece stimato 5,1%.

5. Ubs
Il gruppo bancario guidato da Sergio Ermotti merita un prezzo obiettivo di 20 franchi svizzeri, del 20% circa superiore alle quotazioni attuali, a cui si aggiunge un rendimento della cedola 2015 del 6%. Il titolo tratta 1,4 volte il valore di libro tangibile 2014 e 9,1 volte l’utile previsto nel 2016. I punti di forza sono la solida posizione finanziaria e gli elevati ritorni sul capitale, oltre ai margini di crescita dei ricavi.

News Simili

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.