Dal 1° luglio sale dal 20% al 26% l’aliquota per tassare i proventi derivanti dall’investimento in strumenti di liquidità (conti correnti, conti  deposito), il provvedimento è esteso anche agli interessi generati da obbligazioni, azioni, fondi comuni etc…, mentre vengono esentati quelli  prodotti dai  titoli di stato e buoni fruttiferi postali, sui quali è previsto un balzello del 12,5%

Per quanto concerne l’ambito dei conti deposito, prosegue l’arretramento dei tassi di interessi offerti: tra gli istituti  protagonisti a giugno del taglio dei tassi annoveriamo il conto deposito YouBanking, i cui depositi a 9 e 12 mesi sono stati contratti  dell' 1% remunerando rispettivamente 1% e 1,25% lordo, quelli a 18 mesi sono stati abbassati dell'1,25% e corrispondono 1,50% lordo

Si riduce dello 0,3% il rendimento dell' Opzione Arancio+ di Conto Arancio, i nuovi clienti ricevono sulla scadenza a 12 mesi un tasso pari a 1.90%. Arretrano dello 0,25% i tassi di interesse del conto deposito WeBank a 3, 6, 18 mesi che diventano rispettivamente 1,25% lordo, 1,50% lordo, 2% lordo; confermato il rendimento del 2% sul deposito a 12 mesi.

Dal 19 giugno i depositi con le scadenze da 270 a 730 giorni di Rendimax e Contomax sono stati  ribassati. Scendono  di 10 punti base  i rendimenti delle scadenze  a 9 mesi e di 30 punti base quelli delle scadenze a 12, 18 e 24 mesi . Nello specifico per Rendimax Anticipato First e Contomax Now i tassi sono diventati rispettivamente 1,70%, 1,75% 1.95% e 2,1%, per Rendimax posticipato Top e Contomax Up sono diventati 1,80%, 1,85% , 2,05%  e 2,20%

Non sono esenti da un ridimensionamento i tassi di interesse del deposito Websella , il declino è tra i 10 e 30 punti base, il deposito a 3 mesi rende 1,50% lordo, a 6 mesi 1,75% lordo, a 12 mesi 2% lordo, a 18 mesi 2,25% lordo. In discesa anche dello 0,25% i tassi di interesse del deposito Cash Park di Fineco Opzione Vincolato e Svincolabile. Per l’opzione Vincolato scadenze a 3, 6 e 12 mesi i tassi diventano rispettivamente 0,5%, 0,75%, 1,50%; per quello Svincolabile si riducono a 0,25%, 0,5%, 1%. Si riducono tra 5 e i 30 punti base i rendimenti di Conto Italiano di Deposito di Banca Mps. Soltanto il tasso creditorio della scadenza a 60 mesi sale a 3% dal precedente 2,75% lordo.

Se i rendimenti dei conti deposito siano ridotti all’osso, non sono più remunerativi quelli offerti dai Bot. Se consideriamo infatti che il rendimento del titolo di stato a 12 mesi dell’ultima asta è stato dello 0,492% lordo , tra tassazione sui rendimenti che seppur resta invariata , a scapito degli altri strumenti finanziari (conti deposito, azioni, obbligazioni etc) per i quali dal 1° luglio è previsto un rincaro del 30%, commissioni di acquisto in asta e imposta di bollo su portafoglio titoli dello 0,20%, alla fine dei conti il  risparmiatore che impiega il proprio denaro per finanziare il debito pubblico italiano, si troverà a sostenere dei costi più elevati rispetto a ciò che ha guadagnato.

I conti deposito quindi possono ancora rappresentare una soluzione di investimento accattivante, per questa ragione potrebbe apparire interessante approfondire la nuova offerta di BancdinAmica, la banca on line della Cassa di Risparmio di San Miniato. Offre sul deposito a 3 mesi un tasso di interesse lordo pari a 2,25%, a 6 mesi 2,35% lordo, a 12 mesi 2,50% lordo, a 18 mesi 2,75% lordo; il capitale minimo per aprire ciascun vincolo è di 1000 euro, non ci sono spese di apertura o di gestione, l’imposta di bollo proporzionale sul deposito è a carico del cliente, mentre il bollo sul conto corrente se ne fa carico la banca. È possibile svincolare i propri risparmi in qualsiasi momento perdendo soltanto gli interesse maturati fino alla data di svincolo. È possibile parcheggiare i propri risparmi anche sul deposito libero  a fronte di un rendimento dell’1.50% lordo e con un deposito minimo di 5000 euro.

Pietro Di Lorenzo p.dilorenzo@contosulconto.it
www.consulconto.it

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le più importanti storie in Gooruf

News Popolari