Mediaset brilla in avvio di giornata, frenano i finanziari

Investments |4 anni fa

MEDIASET CORRE IN AVVIO DI SEDUTA – Clima semifestivo a Piazza Affari complice la celebrazione del 25 aprile (anniversario della liberazione d’Italia) che toglie volume agli scambi e rende prudenti gli investitori anche in vista del fine settimana. Dopo i primi minuti di lavoro il Ftse Mib cede lo 0,59%, il Ftse Italia All-Share è in rosso dello 0,56% e l’Ftse Italia Star perde lo 0,46%, risentendo delle aperture deboli dei principali listini europei. Tra le blue chip rimbalza con decisione Mediaset (+3%) dopo indiscrezioni di stampa (peraltro già smentite dalla società con una nota diffusa ieri sera) secondo le quali si sarebbe trovato un accordo per l’ingresso di Al Jazeera e Canal Plus (controllata del gruppo Vivendi) in Mediaset Premium.

SAIPEM PIACE AGLI ANALISTI, FRENANO LE BANCHE – Bene anche Bpm, ormai prossima all’avvio dell’aumento di capitale da 500 milioni di euro, e Saipem, che dopo i conti di ieri inizia a ricevere alcune promozioni come da parte di Natixis (“neutral” confermato ma target price portato da 16 a 20 euro), Kepler Cheuvreux (rating alzato da “hold” a “buy”), Citigroup (“buy” confermato e target alzato da 21 a 24 euro) e Deutsche Bank (“hold” confermato ma prezzo obiettivo portato a 19 da 17 euro). Più prudenti gli analisti di Barclays che hanno limato da “overweight” (sovrappesare) a “equal weight” il giudizio. In calo di oltre un punto Banco Popolare, nonostante l’annuncio dato ieri sera del perfezionamento della cessione della controllata Banco Popolare Croatia a OTP Banka Hrvatka per circa 14 milioni di euro in contanti. Male anche Unicredit, Ubi Banca, Telecom Italia, Enel e Yoox.

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.