New York prudente, T-bond incerti

Investments |4 anni fa

RIAFFIORANO TIMORI SUI BOND, NON SOLO IN AMERICA – Mentre crescono i timori relativi ai mercati obbligazionari emergenti, in uno scenario macro sempre più caratterizzato da un nuovo rallentamento ciclico di tali paesi e dalla prospettiva di un rallentamento degli acquisti di bond sul mercato da parte delle banche centrali occidentali, a Wall Street gli indici restano poco sopra i valori di ieri dopo oltre un’ora di scambi, con Dow Jones che segna +0,07%, mentre l’S&P500 recupera lo 0,32%, il Nasdaq segna +0,19% e le small cap del Russell 2000 salgono dello 0,28%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale risalire sul 2,21% (dal 2,18% di ieri) e quello del trentennale sul 3,35% (dal 3,31%). L’oro risale a 1383,6 dollari l’oncia (5,1 dollari sopra l’ultima chiusura), l’argento si riporta a 21,76 dollari (17 centesimi di guadagno), mentre il petrolio ritorna sui 95,96 dollari al barile (0,72 dollari meglio dell’ultimo fixing).

Diventa membro

Unisciti alla nostra Community e tieniti aggiornato sulle ultime news sulla finanza, sulle discussioni e sugli approfondimenti.

Diventa membro per iniziare la tua esperienza su Gooruf.