sabato, Giugno 15, 2024
HomeNewsManovra 2024: Italia e 8 Paesi Ue ammoniti da Bruxelles per violazione...

Manovra 2024: Italia e 8 Paesi Ue ammoniti da Bruxelles per violazione del tetto di spesa

Bruxelles ha emesso una severa ammonizione nei confronti dell’Italia e di altri otto Paesi, tra cui la Germania, per la Manovra 2024, affermando che non è “pienamente in linea” con le raccomandazioni del Consiglio Ue. La Commissione europea invita l’Italia a “tenersi pronta” ad adottare le misure necessarie, evidenziando preoccupazioni sulla spesa pubblica e il tetto di spesa.

Manovra: squilibrio Macro Economico

Secondo l’esecutivo europeo, l’Italia si trova nuovamente in uno squilibrio macroeconomico, e dovrà condurre esami approfonditi insieme ad altri 11 Paesi, compresa la Germania. Paolo Gentiloni, commissario Ue all’Economia, sottolinea che non si tratta di una bocciatura ma di un “invito alla prudenza e all’uso delle risorse”.

Reazioni del Governo Italiano

Il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, accoglie il giudizio della Commissione con “sano realismo”. Nonostante l’impatto negativo di energia e Superbonus, il governo italiano si impegna ad andare avanti con attenzione e realismo.

La Commissione europea nota che i risparmi dalla graduale eliminazione dei sostegni energetici non verranno interamente realizzati per ridurre il disavanzo pubblico. Questo rischio di non essere in linea con le raccomandazioni del Consiglio mette ulteriormente l’Italia sotto osservazione.

Target di aumento della spesa

Sebbene l’Italia rispetti nominalmente il target di aumento dell’1,3% della spesa pubblica netta, la Commissione evidenzia che l’aumento reale è stato ben maggiore di quanto appare. La base delle previsioni economiche di primavera ha portato a una valutazione distorta del rispetto del limite consigliato.

La decisione del governo italiano di riclassificare i crediti d’imposta del Superbonus ha causato un aumento sostanziale della spesa pubblica primaria. La Commissione calcola che, con dati reali del 2023, l’Italia avrebbe superato il limite del 0,6% del Pil per il 2024, nonostante la prevista riduzione dei crediti d’imposta del Superbonus nel 2024.

Manovra 2024: conclusione della Commissione

La Commissione sottolinea che la spesa pubblica primaria nazionale netta è valutata come non pienamente in linea con la raccomandazione. Invita l’Italia a garantire che la politica fiscale nel 2024 sia in linea con le raccomandazioni, suggerendo l’adozione di misure necessarie.

Reazioni di Gentiloni

Paolo Gentiloni enfatizza che si tratta di un “invito alla prudenza di bilancio e un invito a usare al meglio le risorse comuni europee”. Sottolinea la natura costruttiva del rapporto tra l’Ue e l’Italia.

Conclusioni

L’Italia, insieme ad altri 8 Paesi, è stata ammonita dall’Ue per la Manovra 2024 non conforme al tetto di spesa. Le preoccupazioni riguardano la spesa pubblica e l’eliminazione inefficace dei sostegni energetici. Il governo italiano è chiamato a adottare misure necessarie per allineare la politica fiscale al Consiglio Ue, mantenendo un approccio prudente nell’uso delle risorse.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments