martedì, Febbraio 20, 2024
HomeNewsCina: crescita economica rallenta mentre Xi Jinping affronta le sfide: analisi dettagliata

Cina: crescita economica rallenta mentre Xi Jinping affronta le sfide: analisi dettagliata

Nel suo discorso di fine anno, il presidente della Cina Xi Jinping ha riconosciuto le difficoltà che l’economia cinese sta affrontando, definendo “venti e pioggia” come la nuova norma. Nonostante la lode per la resilienza economica dopo la pandemia, ha ammesso che alcune aziende affrontano pressioni commerciali, e molte persone lottano nel trovare lavoro e affrontare la vita quotidiana.

Cina: sfide economiche e crescita moderata

Sebbene il PIL abbia registrato una crescita del 5,2% quest’anno, superando l’obiettivo del Partito, la Banca Mondiale prevede una crescita inferiore nel 2024 (4,5%) e nel 2025 (4,3%). Questi dati potrebbero indicare una crisi di sistema anziché solo un rallentamento congiunturale.

Contrazione nell’industria e risparmio dei consumatori

I rapporti ufficiali indicano una contrazione nell’attività industriale a causa della scarsità di ordini nazionali ed esteri e un rallentamento nei servizi dovuto al risparmio dei consumatori post-pandemia. Mentre l’economia sembra riprendersi, la realtà è che molte aziende, specialmente nel settore privato, continuano a lottare.

Declassamento dei consumi e disoccupazione giovanile

Il principale problema è il calo dei consumi, evidenziato dal “declassamento dei consumi” condiviso sui social network. Le aziende che producono beni di consumo essenziali stanno risentendo di questa tendenza. Inoltre, la disoccupazione giovanile, attribuita alle aspettative elevate dei giovani, è un’ulteriore sfida. La Cina ha bisogno di posti di lavoro qualificati, ma l’economia indebolita non li produce in quantità sufficiente.

Cina: popolazione in declino e politica pro-natalista

Un problema a lungo termine è il calo della popolazione, nonostante la fine della politica del figlio unico nel 2015. Il tasso di natalità rimane a 1 figlio per coppia, e la popolazione invecchia. Il governo cinese adotta una retorica pro-natalista, ma i risultati sono deludenti. La “Politica del figlio unico” ha lasciato un segno profondo, e la Cina si trova ora a fronteggiare una sfida demografica significativa.

Cina: indicatori misti e crescita manifatturiera

Nonostante queste sfide, la Cina presenta segnali misti. Mentre l’economia rallenta, l’indice PMI manifatturiero di Caixin a dicembre è salito a 50,8, il livello più alto in quattro mesi, indicando un’espansione del settore manifatturiero.

Cina: prospettive positive nel settore manifatturiero

Il rialzo rispetto al 50,7 di novembre è stato in parte determinato da un aumento più forte dei nuovi ordini, il più significativo da febbraio. Il rapporto Caixin attribuisce la svolta sia al miglioramento delle condizioni di mercato che all’aumento della spesa dei clienti. Tuttavia, le imprese rimangono caute sulle assunzioni e sui nuovi ordini dall’estero.

Aggiustamenti Politici per Sostenere la Ripresa

In un contesto di rallentamento economico, i dati di Caixin dipingono un quadro più positivo rispetto ai dati ufficiali. Gli economisti sottolineano l’importanza di aggiustamenti politici per stabilizzare le aspettative, creare posti di lavoro e costruire la fiducia del mercato a lungo termine.

Conclusione: sfide e opportunità

Mentre la Cina affronta sfide economiche, la sua ascesa militare continua, con spese militari quasi alla pari degli Stati Uniti, creando una combinazione di crisi economica e assertività militare che potrebbe influenzare le dinamiche globali. La Cina si prepara ad affrontare il 2024 con un’ottica di crescita economica rallentata, ma gli indicatori misti suggeriscono che il governo sta implementando misure per sostenere la ripresa. Il nuovo anno potrebbe portare sfide, ma anche opportunità per una nazione che deve navigare tra le complessità della sua economia in evoluzione.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments