• My Gooruf
Le ultime News su Gooruf
Le ultime Recensioni su Gooruf
I prodotti delle Aziende su Gooruf
Le ultime Discussioni su Gooruf
Gli ultimi articoli della Library di Gooruf

La Community di Gooruf é composta da professionisti, docenti, studenti e membri di tutti i tipi che partecipano alle discussioni e ricevono informazioni su prodotti e servizi finanziari.

Unisciti a loro, ci vuole solo un minuto!

Se vuoi porre una domanda alla Community di Gooruf, clicca qui sotto per accedere o iscriverti.

La Community di Gooruf é composta da professionisti, docenti, studenti e membri di tutti i tipi che partecipano alle discussioni e ricevono informazioni su prodotti e servizi finanziari.

Chiedi alla Community e alle Aziende
Rispondi alle domande e aiuta la Community
FINMA ICO Guidelines 2018: analisi sintetica
Raffaele Battaglini
Esperto
crowdfunding

Le Guidelines FINMA

Il 16 febbraio 2018, la Autorità Federale di Vigilanza sui Mercati Finanziari della Svizzera (“FINMA”) ha diffuso le Guidelines dedicate alle ICO che integra la precedente Guidance del 29 Settembre 2017.

Una conclusione può essere tratta subito: secondo FINMA, le ICO inerenti utility token che non siano immediatamente utilizzabili (ossia la piattaforma non è sul mercato) sono security.

In questo contesto, la Svizzera si conferma come Paese crypto-friendly per progetti con un certo grado di concretezza progettuale e imprenditoriale.

Tipologia di Token

La FINMA recepisce il criterio della tripartizione dei token:

  1. payment token (o criptovaluta): token realizzati per essere usati, al momento dell’emissione o in futuro, come strumento di pagamento, valuta o trasferimento di valore;
  2. utility token: token realizzati per permettere l’accesso digitale a un programma o a un servizio su infrastruttura blockchain purché il token sia immediatamente utilizzabile per lo scopo per cui è emesso;
  3. asset token: token che rappresentano un diritto di credito verso l’emittente quali la partecipazione agli utili o un rendimento finanziario.

Da un’attenta lettura delle Guidelines, emerge una quarta categoria di token: quei token la cui natura è attribuita non in base alla funzione ma alla specifica modalità della token sale strategy della ICO.

Sul punto, FINMA distingue tre casi:

  1. token emessi alla ICO: i token sono immessi sul mercato all’atto della ICO, ossia al momento della raccolta fondi, anche se su una blockchain pre-esistente;
  2. pre-financing: al partecipante alla ICO è attribuito il diritto, di natura contrattuale, di ricevere i token in futuro;
  3. pre-sale: al partecipante alla ICO è consegnato un “temporary token” che attribuisce il diritto di ottenere il token definitivo in futuro.

 

Quando un token è considerato security da FINMA?

Sembra potersi concludere che, in base alle Guidelines FINMA, sono considerati security i seguenti token:

  1. asset token;
  2. utility token “ibrido” anche con finalità di investimento;
  3. utility token emesso prima della disponibilità della piattaforma;
  4. contratti/token standard e negoziabili sul mercato che attribuiscono il diritto di ottenere in futuro payment token e utility token.

I seguenti token non sarebbero strumenti finanziari:

  1. payment token;
  2. utility token “puri”;
  3. payment token e utility token nelle fasi di pre-financing o pre-sale se il contratto o il temporary token non sono standardizzati o non sono negoziabili sul mercato.

Le ulteriori normative applicabili ai vari tipi di token

Se la ICO è tale per cui l’emissione dei token comporta, in capo all’emittente, l’obbligo di restituzione del capitale investito (eventualmente con un tasso di interesse), si rientra nell’attività bancaria con obbligo di relativa licenza.

Se i fondi raccolti con la ICO sono gestiti da terzi, si tratta di investimenti collettivi soggetti alla relativa normativa.

Le ICO inerenti i payment tokens, in quanto strumento di pagamento trasferibile sulla blockchain, sono soggette alla normativa sull’antiriciclaggio.

La normativa sull’antiriciclaggio non si applica agli utility token “puri”.

Conclusione

La Svizzera, in sostanza, si sta ponendo come hub per le ICO inerenti progetti esistenti, verificabili e testabili. Le ICO sono dunque viste come effettivi finanziamenti con modalità innovativa di progetti imprenditoriali concreti.

Hai una domanda o un commento da fare su questo articolo?
Scrivi nella Community!

Invia

Commenti

  • Aggiungi un commento

    Se vuoi porre una domanda alla Community di Gooruf, clicca qui sotto per accedere o iscriverti.

L'Autore

Raffaele Battaglini
Esperto
Raffaele Battaglini
Avvocato Battaglini-De Sabato Law Firm

Le ultime Discussioni

Bonifici istantanei, la sfida alle banche
servizi bancari
10 utility che rendono oltre il 7%
asset management
Pescrizione I.M..U.
consulenza